post

E PER STUOIE HIP HIP URRÀ

Di Matteo Montanari

IMG_6328

Ormai ci siamo, squillo di chiarine, rullo di tamburi, siamo al momento del giuramento degli Zarladur! È il momento in cui tutto inizia, quella giornata che non vedi l’ora arrivi di anno in anno, ma che dire… anche quest’anno la Caveja non si è colorata di rosso/blu per un soffio a causa di qualche diverbio con i giudici, che hanno il difficile compito di affidare i punti alle varie squadre.

IMG_8239 WhatsApp Image 2020-05-17 at 16.32.31 (1)

Ogni anno cerchiamo di crescere sempre più, migliorando e dedicando maggior tempo alle varie tecniche d’allenamento, sperando di poter vincere l’ambito trofeo. Ringrazio tutti gli atleti, in particolare il nostro coach Giuseppe Babini (Smiccia) che ci ha portato in piazza tutti questi anni. Quest’anno un ringraziamento speciale va anche a Gianni Morara che con la sua Unione Sportiva Stuoie/Maracana ha collaborato insieme a me per creare una squadra di tiro alla fune (TAF Maracana Stuoie) la quale parteciperà ai Campionati Italiani indoor disputando gare in tutta Italia.

IMG_20200205_215629

A questo punto non c’è rimasto molto da dire quindi… IN BOCCA AL LUPO, CI SI VEDE IN PIAZZA!

WhatsApp Image 2020-05-17 at 16.32.31 (2)

post

Diario di bordo: Tenzone Bronzea Ascoli Piceno 2019

WhatsApp Image 2020-05-14 at 10.42.51 (1)

Ormai ad Ascoli siamo di casa. La bella città marchigiana ci accoglie ancora una volta per disputare i campionati nazionali. Arriviamo il giorno prima in serata. In piazza Arrigo si stanno disputando le competizioni interne degli sbandieratori. Ci avvolge il caldo irradiato dalla pietra che forgia la piazza ed il tifo del pubblico sugli spalti. Iniziamo a sentire il sapore metallico in bocca che anticipa le competizioni. Sono i primi assaggi di domani, nel momento in cui saremo noi a scendere sul campo di gara. Quest’anno invece che in due gironi di Bronzea si è scelto di raggruppare tutti in un’unica giornata.

Saremo quindi ben 16 gruppi. Ecco le cronache della competizione.

SAVE_20200502_152817

COPPIA
La sveglia suona presto e anche se divisi in hotel diversi ci troviamo con i ragazzi della coppia, saranno i primi a misurarsi con gli altri atleti. Manca qualche ora, durante la colazione si inizia la fase di concentrazione. Sguardo perso nel vuoto, cuffie nelle orecchie ed occhi al cielo delle morose che siedono davanti a due zombi. In una piazza ancora deserta entrano decisi nella zona davanti al palco della giuria. L’inizio è buono, peccato che il vento ci metta lo zampino deconcentrandoci così qualche bandiera cade rocambolescamente a terra. Prima nella fase a tre, poi a quattro bandiere, raccolgono gli attrezzi e proseguono diritti al finale senza perdere grinta.

WhatsApp Image 2020-05-14 at 10.42.51

PICCOLA SQUADRA
Un momento per prendere fiato e si passa al riscaldamento per la piccola, la prova esce perfetta. Ci disponiamo in attesa del fischio di inizio. Che sensazione particolare, puoi essere preparato quanto ti pare ma poi lì, sulla si sfumano tutte le certezze ed infatti “sporchiamo” l’esercizio in maniera anche inusuale rispetto agli ultimi giorni. Tutto sommato non è un disastro.

WhatsApp Image 2020-05-14 at 10.42.50

SINGOLO
Nel pomeriggio il primo ad esibirsi è Bedo con il singolo. Come al solito mi piazzo vicino per vedere meglio. 1 bandiera, 2, 3, 4 tutto bene, a volte scomposto ma ci sta, 5 bandiera ok. Purtroppo, all’ultimo passaggio, una, due, tre, bandiere giù.
Unica nota di colore il dialogo sul meteo con una ragazza della sicurezza, che mi ha conosciuto per tutta durata dell’esercizio come un inglese in ascensore, per poi vedermi andar via a testa bassa come un veneto al quale hanno appena rigato la macchina.

WhatsApp Image 2020-05-14 at 10.42.51 (1)

GRANDE SQUADRA
Inizia l’attesa per l’esercizio della grande squadra, non c’è una esibizione più importante delle altre, ma il fascino di questa gara è il coinvolgimento di tutti. Un carillon formato da tanti ingranaggi che suonano assieme. Dopo un paio di esibizioni viene chiesto da alcuni responsabili di valutare se spostare le gare al coperto per vento, dopo non poche discussioni con tutti i responsabili si decide di proseguire all’aperto.
Il vento, come al solito in questa città c’è, ma si gestisce (cit. Bedeschi). Qualche decina di minuti prima ci spostiamo poco lontano nella Piazza del Popolo per l’ultimo ripasso. L’esercizio riesce, anche se con qualche errore, il che conta il giusto. Credo che sia stato meglio così, entriamo in campo senza dare per scontata nessuna presa e così deve essere. Primi lanci e coreografie ad una bandiera, tutto bene, ma si devono stringere i denti per la seconda parte a due bandiere. Anche se l’esercizio è stato semplificato per ottenere il miglior rapporto tra difficoltà e rischio, in base alle nostre capacità, non deve calare l’attenzione. Lancio dopo lancio va tutto bene, fino alla fine. Vi garantisco che la soddisfazione, una volta terminato l’ultimo passo e sentito l’ultimo botto sulla pelle, è stata enorme. Un gran bel risultato già così.

MUSICI

 

PREMIAZIONI
Finito l’entusiasmo (no, non è vero) ci disponiamo per le premiazioni. Lo speaker annuncerà le classifiche partendo dall’ultimo fino al podio, saltando dal terzo posto al primo posto evitando così che la lettura del secondo sveli indirettamente il vincitore. Bene la coppia che conquista il secondo posto. Stesso piazzamento per la piccola, che nonostante tutto ci lascia sognare un esercizio che poteva essere migliore. Singolo terzo. Per la grande squadra è stata un’altra storia, sentiamo leggere i nomi delle città dall’ultimo posto e si sale, si sale. Già dal decimo si fatica a rimanere fermi. Arriviamo alla premiazione del bronzo, non è il nostro nome. Siamo almeno secondi.
Attimi infiniti ci separano da un “gne” o un “Yahoo” e siamo noi, Contesa Estense. PRIMI, siamo primi. Una soddisfazione incredibile, per tutti. Il risultato dei musici non è stato eccelso, ma prevedibile. Ci sono molti innesti nuovi soprattutto tra le chiarine ed è uno strumento impegnativo da domare, per cui va bene così, stiamo seminando bene. In ultimo i risultati della combinata. È la classifica dei gruppi, ci serve almeno il quarto posto per riportare Lugo in A2, ma l’obbiettivo è centrato con il terzo posto.
Grazie Ascoli e soprattutto grazie a:
Singolo:
Luca Bedeschi.
Coppia: Andrea Zenico e Luca Bedeschi.
Piccola Squadra: Andrea Zenico, Luca Bedeschi, Niccolò Savioli, Luca Pavani, Marco Randi e Gian Luca Trioschi.
Grande Squadra: Luca Bedeschi, Nicola Giovanardi, Andrea Mazzotti, Simone Mazzotti, Martina Patuelli, Luca Pavani, Marco Randi, Niccolò Savioli, Gian Luca Trioschi, Andrea Zenico.
Musici: Lucia Argnani, Lucrezia Diversi, Martina Drei, Marcello Nigro, Marta Nigro, Martina Piancastelli, Desiree Battaglia, Enrico Frontali, Andrea Petralia, Luca Scalaberni, Valentino Spada, Rolando Zanelli.
Portabandiere: Giovanni Bacchini, Gabriele Guerrini, Daniele Medri, Marco Montanari, Gian Marco Piancastelli, Lorenzo Savioli.
Porta stendardo: Fabio Savioli.

post

Il mercato di Porta Nuova

Di Alessandra Bertuzzi

c6e7054f-011d-47c2-bf37-3aaced076e12

Il mercato di Porta Nuova, come ogni anno, porta in tante piazze del territorio e non solo, numerose rappresentazioni di arti e mestieri medievali. Quest’anno in particolare siamo stati a Mordano per il Palio del Torrione, Peschiera del Garda ospiti del villaggio Bell’Italia, Terra del Sole (FC) per il Palio dell’Assunta e a Brisighella per le feste Medievali. Sono stati momenti d’aggregazione e fraternizzazione tra tutti soci partecipanti all’allestimento e svolgimento dell’evento. Per chi fosse interessato a partecipare con noi a queste bellissime tipologie di eventi, non si faccia scrupoli, ci contatti.

852fb0cf-cda1-4b58-9725-f0fe4cdc9451

VI ASPETTIAMO!

post

Festa per il cinquantennale

Lugo: grande festa nel weekend per il cinquantennale del Rione Madonna delle Stuoie

A Lugo sarà grande festa nel weekend per il cinquantennale del Rione Madonna delle Stuoie. Nel ’69 al Comitato per la tradizionale Festa del Ghetto, vennero affiancati, su proposta della Pro Loco, i comitati per i Rioni Cento, Brozzi e Madonna delle Stuoie, dando una struttura più  organizzata a tutti e quattro i territori lughesi, in parte già molto identitari grazie ai loro abitanti.

Per celebrare questa ricorrenza con i propri rionali e con la città, il Rione Madonna delle Stuoie ha allestito, nella tensostruttura riscaldata del Maracanà, in via Madonna delle stuoie, uno splendido stand gastronomico.

Nella tradizione il menù è tutto incentrato sul “Messer Maiale, perché del porco non si butta via niente”, come cita il menù della festa. La scelta sulla carta si basa sulla decennale esperienza dei cuochi dell’Hosteria dei Mercanti, con alcune sorprese da scoprire. Si parte dagli antipasti a base di salumi e formaggi, passando per i primi con la sfoja lorda o la pasta e fagioli. Per continuare con i secondi, in testa lo Schidione, piatto rivelatosi molto apprezzato nei 9 giorni di Contesa Estense, e terminare con golosi dolci, tra conferme e sorprese di stagione. Non vengono dimenticati neppure i più piccoli, con un menù pensato solo per loro.

Le cucine saranno aperte  sabato 30 novembre a partire dalle 19 e domenica 1 dicembre sia a pranzo (dalle 12) che a cena (dalle 19).

Per info e prenotazioni: 3889539415.

post

Al Rione Madonna delle Stuoie di Lugo torna il GIFF, Geocaching International Film Festival

giff-lugo-159907.660x368 (1)

 

Per il secondo anno nella sede del Rione rosso-blu verranno proiettati i corti del GIFF. L’appuntamento è per domenica 10 novembre alle ore 14.30 quando verranno proiettati 16 cortometraggi amatoriali di provenienza internazionale ed ambientati nel mondo del Geocaching. Al termine i partecipanti sceglieranno i migliori video comunicando le proprie preferenze a Groundspeak, società americana che gestisce l’evento. Il complesso di tutte le votazioni mondiali eleggerà il vincitore del Geocaching International Film Festival 2019 (GIFF). In Italia si terranno altri sei eventi gemelli, in altrettante città: Gallarate, Ivrea, Milano, Monza, Roma e Verona; mentre nel mondo sono quasi 700.

I giurati per un giorno provenienti da varie zone dell’Emilia Romagna fino a San Marino, si incorreranno prima della kermesse cinematografica per pranzare alla 22° “Festa Stuoie” organizzata da Stuoie Sport e Società. Binomio tra due manifestazioni così diverse, ma ugualmente accolte dal quartiere.

Il Geocaching è una attività con un piede nel web e l’altro nel mondo fisico, nata in America circa 20 anni fa. Si potrebbe spiegarla con poche parole definendola come una caccia al tesoro a livello planetario, in realtà sotto questo nome si raccolgono molte sfaccettature. Principalmente i giocatori nascondono un registro per le firme dentro un contenitore detto geocache, vicino ad un luogo meritevole di attenzione, come ad esempio un edificio storico o di fronte ad un bel vedere. Per trovarlo verranno indicate le coordinate Geografiche ed una descrizione.

Attorno a noi, nel mondo, mimetizzate nei modi più impensabili, ci sono oltre 2 milioni di cache che aspettano di essere trovate. È un modo alternativo per fare un turismo che porta spesso a visitare posti che altrimenti non conosceremmo.

Maggiori informazioni su www.geocaching.com

post

Alla Contesa Estense va il titolo italiano di piccola squadra al Torneo nazionale sbandieratori e musici over 39

contesa-estense-al-torneo-nazionale-sbandieratori-e-musici-over-39-156257.660x368

Domenica 22 settembre 2019 si è disputato il Torneo nazionale sbandieratori e musici over 39 – Trofeo memorial Sandro Sabbatani, in ricordo dell’ex sbandieratore del rione Rosso.
A causa del maltempo il campo di gara è stato spostato nella palestra del  liceo scientifico Torricelli.

La manifestazione è giunta alla sua quattordicesima edizione e fu ideata da Ivan Samorì atleta faentino che ha partecipato a numerosi palii lughesi.

Come da alcuni anni a questa parte l’età minima per partecipare al torneo viene gradualmente elevata e nel 2020 si disputeranno gli over 40.

La manifestazione fa da richiamo a grandi atleti provenienti da tutta Italia con una rappresentanza importante del passato medagliere di titoli nazionali vinti nelle competizioni organizzate dalla FISB (Federazione Italiana SBandieratori).

È stata un’occasione per rivedere gli originali stili di sbandierata delle scuole italiane, che purtroppo i nuovi regolamenti federali nello sforzo di un giudizio sempre più oggettivo, hanno un po’ appiattito

I partecipanti sono stati oltre 200, tra sbandieratori e musici. Oltre a Lugo le città rappresentate sono state: Ascoli, Asti, Ferrara, Firenze, Fossano (CN), Padova e Quattro Castella (RE). Il più “esperto” è il singolista ottantatreenne del Rione Verde Dalle Fabbriche Cesare.

Per la Contesa Estense hanno partecipato 10 atleti in rappresentanza del Rione Cento, Contrada del Ghetto e Rione Madonna delle Stuoie che si sono confrontati in tutte le categorie tradizionali di singolo, coppia, piccola squadra e grande squadra.

I nomi degli atleti sono: Bronzi Moreno, Capacci Andrea, De Leo Mauro, Guerrini Gabriele, Marangoni Mirco, Mazzotti Andrea, Mazzotti Fausto, Patuelli Alberto, Randi Giovanni e Savioli Fabio.

La manifestazione si è svolta come al solito in un clima di goliardia ed amicizia tra gli atleti, che si conoscono ormai da decenni, senza per questo togliere nulla alla sana competizione e voglia di ben figurare.

La compagine lughese infatti è stata in grado di aggiudicarsi il titolo italiano di piccola squadra ed il terzo posto nella grande squadra over 39.

Nel singolo fascia B (44-50 anni) primo posto per Guerrini Gabriele.
Nella coppia terzo posto di Samorì Ivan Guerrini Gabriele.
La cerimonia di premiazione si è tenuta presso la sede del rione Rosso.

post

Italian Family Festa

70678397_2592632010796578_1400612341581611008_n

Il 25 e 26 agosto all’History Park di San Josè (USA 🇺🇸) si è svolta la 39^ “Italian Family Festa”, nel gruppo di sbandieratori e musici giunti in terra Statunitense, anche il nostro sbandieratore Luca Pavani e Valeria Mainardi.
🇺🇸🇮🇹🔴🔵